Ultime chiamate per Bugarach

imagesSi è fermato davanti al Blumen un camioncino carico di stoffe multicolori, l’effetto era magnifico, meglio, magico; un ragazzotto se le è caricate sulle spalle e le ha consegnate alla signorina Cocoscia.
“Non si sarà mica rimessa a lavorare? Non riconosce neanche più sua nipote delle volte” ha detto la Marticola con una mano davanti alla bocca. La signorina ha aperto al ragazzo, gli ha fatto un caffè e poi lo ha congedato. Ha tirato giù le tapparelle del’appartamento e di lei non si è saputo più niente fino a quando la Marticola è entrata a casa sua. La signorina Cocoscia l’ha ricevuta con un sorriso smagliante, aveva una coroncina dorata sui capelli e teli multicolori di varie gradazioni di blu e azzurro la avvolgevano come un sari indiano. E’ rimasta a bocca aperta finchè non è riuscita a dire ”Mah…signorina!?!…” e lei, girando lentamente su se stessa per poi appoggiare il braccio alla consolle e fermarsi per le vertigini, le ha risposto semplicemente “Bello, vero?…Partirò per Bugarach e lo indosserò nel giorno del destino!”. A quel punto la Marticola si è rilassata, si era spaventata un po’..adesso sì che era normale, avvolgersi di teli leggeri di cotone ed affrontare una notte sui Pirenei con Marticola e Cammela era tutta un’altra cosa. Nell’androne del Blumen il foglio con gli iscritti per il viaggio si sta infoltendo, oltre alla Marticola, Cammela e alla signorina Cocoscia si sono iscritti anche Gargoglia, Commestini e Cimiteri.
“Più che un viaggio della speranza mi pare una fuga dalle mogli o dai loro fantasmi!” ha commentato mia nonna. La sera stessa, ritornando a casa, ho riguardato l’elenco per pura curiosità: una traccia sbavata di biro aveva cancellato di malo modo il nome di Commestini fermandosi con un punto esclamativo sull’ultima “g” di Gargoglia e diceva: “TU NO!  TE LO SCORDI NON GE LA FARAI MAI!”
“Non ge la farai mai?” ha ribadito aspra mia nonna “Lo so chi è, è quella là, scrive solo in stampatello e fa pure degli errori!” Non ho commentato per non farla arrabbiare inutilmente, ma la mattina dopo ripassando davanti all’elenco ho visto scritto Maruzzella, poi una riga sopra e di fianco “Baccalà”. Mi sono venuti dei sospetti ma ho preferito non approfondire. Al momento l’elenco degli iscritti alla gita sta diventando un giornale libero, speriamo che la cosa si fermi lì altrimenti potrebbe scatenarsi una guerra e, vi assicuro, se si scatena una guerra in un condominio, viverci diventa veramente difficile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...