Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo: la recensione di Critica Letteraria

Potete leggere la recensione originale su Critica Letteraria.

“Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo”: la fantascienza poetica e ironica di Enrica Corradini

Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo, titolo ispirato ad un principio espresso nell’antico Libro del Sigillo del Cuore, segna l’esordio di Enrica M. Corradini nel mondo dell’ebook.

Se vogliamo essere precisi e inserire questo romanzo in un genere ben definito, potremmo collocarlo tra la fantascienza e la storia di formazione. Una fantascienza però che assomiglia terribilmente alla realtà. Siamo sulla Terra, in un anno non ben precisato che pare fratello di gemello di questo 2012 appena concluso. L’umanità attende l’inesorabile fine del pianeta provocata dal terribile impatto con l’asteroide più grande dal tempo dei dinosauri. Questione di mesi e del nostro corpo celeste non resterà nulla.

Nelle città, governate dalla Multipotenza Mondiale, enormi pannelli con il conto alla rovescia ricordano giorno e notte quanto manca all’impatto. Così è inevitabile che la popolazione si prepari all’impatto: chi con rassegnazione, chi cercando di organizzarsi per sopravvirere, chi con scetticismo o fatalismo. Ma la vita, nonostante tutto, continua coi problemi di sempre e se negli asettici quartieri per bene “la fine del mondo” è uno degli argomenti che tiene banco maggiormente, chi vive nelle zone dormitorio-discarica, enormi quartieri fatiscenti invasi dal degrado e dalla spazzatura, le priorità sono ben altre.
In questo scenario si dipana la vicenda di Giorgio, diciottenne, alla disperata ricerca di una via di fuga dal padre violento e da una madre indifferente.  Il ragazzo decide di andarsene di casa, cercare un lavoro qualsiasi che gli permetta di terminare l’ultimo anno delle superiori e almeno vivere in pace gli ultimi mesi prima della fine del mondo. Mette a punto un piano grazie al quale riesce a fare perdere le proprie tracce ai genitori. Ora è necessario trovare un lavoro part time e un tetto sulla testa, ma grazie ad un colpo di fortuna viene assunto come dog-sitter dalle stravaganti signorine Gina e Tina Baldi che, assieme al loro ancor più stravagante e vecchissimo padre, lo accolgono nella propria casa come un figlio. Inizia così per Giorgio una nuova vita condita di episodi surreali: l’amicizia con Viola, che soffre per un rapporto difficile con la propria madre, la consapevolezza di cosa significa realmente vivere in una famiglia, la possibilità di godersi l’adolescenza serena che fino ad allora gli era stata negata. Ma i mesi passano e l’asteroide si avvicina…

Enrica M. Corradini racconta una storia dolce-amara, drammatica e buffa allo stesso tempo, con un tocco di surreale svagatezza che la rende magica e speciale. Che insegna a sdrammatizzare, a sorridere pure quando ci si sente impotenti di fronte ad eventi più grandi di noi. Perché prendere la vita con ironia e alimentare con levità i nostri sogni credendoci fino in fondo sono le uniche armi che abbiamo per sopravvivere ad un mondo sempre più folle che si sta precipitando a rotta di collo verso la deflagrazione finale. E anche negli ultimi istanti, quando ormai pare tutto perduto, è il nostro sogno, la fiammella che continua ad ardere nel cuore, che potrebbe dar vita ad un nuovo inizio.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...