Che due scatole… cinesi

Magic_Box_wood_brain_teaser_puzzle_Best_selling“Cimiteri è nero” mi ha confidato la nonna. “Ci sta, se non è neri Cimiteri…” le ho risposto sopra pensiero e lei “No è davvero arrabbiato, suo figlio Boldo che vive a Biella era in affitto e quando ha cambiato casa non ha disdetto il contratto perché il padrone di casa doveva fare dei lavori; gli ha detto che avrebbe fatto fare la voltura della luce al nuovo affittuario. E così è stato. Ma le bollette hanno continuato ad arrivare a Boldo, o meglio a casa di Cimiteri dove Boldo ha la residenza. Cimiteri ha verificato se il nuovo affittuario, che è un cinese, avesse fatto la voltura. Risposta: “sì, sì, sì quattlo volte fatta, quattlo volte!”. Nonostante ciò, per un anno le bollette han continuato ad arrivare al vecchio inquilino. Boldo, sempre più scocciato, ogni bolletta la recapitava al cinese e il cinese la pagava, oltre al fatto che era anche andato fisicamente all’ Enel a ribadire il passaggio. Nonostante tutto questo andirivieni, per un anno ancora Enel ha continuato a mandare le bollette a Boldo….che regolarmente le portava al cinese…che diligentemente le pagava. Dopo un anno ancora di questa logorante storia, il cinese ha smesso di pagare: le bollette erano troppo care. Il cinese esasperato ha detto “No pago, tloppo calo, nessuno paga, tu no pagale io non pago! ”: a quel punto Cimiteri, anch’egli esasperato, ma sempre contenuto, si è affidato ad una Associazione di Consumatori che ha spedito una bella lettera accusando l’Enel di non aver provveduto alla voltura richiesta varie volte e ribadendo che Boldo non era più il titolare dell’ utenza. Dopo 20 giorni è arrivata dall’ Enel la lettera di storno a Boldo, la lettera, non lo storno…ma lo storno dovrebbero rimborsarlo al cinese, che è quello che ha sempre pagato le bollette che Boldo regolarmente gli passava. Adesso bisogna che Boldo scriva una lettera per dire che il rimborso deve andare al cinese. La storia prosegue ancora e non si sa come andrà a finire.

Cimiteri ha avvisato i condomini di verificare altri casi del genere, intende andare a fondo a questa storia e ad altre che ogni tanto sente raccontare in giro.

Nonostante il cervellone (?) ministeriale, statale, superfiscale, generale, manageriale, longitudinale, prossimale, distale, universale, generazionale, equinoziale e solstiziale, la nonna gli ha dato una pacca sulla spalla e per consolarlo gli ha sussurrato che, neanche tanto in fondo, siamo ancora il paese delle belle lettere e che con questo sistema potremo andare avanti ancora per anni. Sembra che per queste grandi aziende l’importante sia mangiucchiare un po’ di qui e un po’ di là, così, stante il numero delle utenze, con questo sistema allo sbando puro, magari si salvano ancora per qualche mese dal baratro…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...