Morte di Priebke

punto_di_domandaNon sto a divagare su chi sia stato e continui ad essere Erich Priebke, ma vorrei solo considerare un punto: data l’inevitale bagarre, scatenatasi alla sua morte, tra coloro che la Shoah l’han vissuta sulla loro pelle, i loro parenti, tutti gli uomini e le donne che hanno riflettuto e riflettono su cosa un umano e pertanto l’umanità, possa arrivare a fare e coloro che ne fanno una icona del nazismo, mi chiedo, ancora una volta, ahimè, come ragioniamo noi italiani. Siamo diventati esperti nel perseguire il “Fatta la legge, trovato l’inganno”. Questo è un fatto; forse per questo, dopo il vociare, chiocciare, starnazzare, falsamente prevedere, perchè poi non si sono posti in atto provvedimenti seri, onde evitare la performance umiliante cui sono stati sottoposti i “seriamente indignati” il giorno del di lui funerale cattolico, di cosa si parla? Di fare una legge contro chi non crede alla Shoah! Ciò che mi spaventa non sono gli aficionados di Priebke che lanciano slogan, ma che ci sia ancora qualcuno che pensi di impedire a qualcun altro di pensare ad alta voce un suo pur farneticante pensiero. Non si pensa di fare una legge che inserisca, nelle scuole di ogni ordine e grado, un’ora al mese sulle intolleranze, le discriminazioni razziali e culturali nel mondo! E, dati i presupposti del genio italico in fatto di leggi, lasciatemelo dire, siamo proprio divertenti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...