ARRIVA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA AL BLUMEN

differenziataLa situazione al Blumen è effervescente da quando sono arrivati gli avvisi che avrebbero eliminato i cassonetti ed iniziava la raccolta differenziata. Mentre rumorosamente i cassonetti scomparivano dentro a un grande camion la signora Nella, come svagata, ha detto ad alta voce “Ma, prima dei cassonetti, dove si portava l’immondizie?…non me lo ricordo…” ed il signor Commestini, che le stava dietro alle spalle osservando, come lei, costernato, la fine di un’epoca, ha sussurrato “Ma prima non c’era da portare via niente…”. Tutto questo era all’inizio, perchè, da quel momento di malinconica rivisitazione del passato in avanti, le cose sono decisamente cambiate e han preso una piega inquietante. Per prima cosa la Marticola ha detto che lei non avrebbe mai portato i bidoncini in strada tra la mezzanotte e le sei del mattino della domenica! E lì le signore han cominciato ad allarmarsi: 1 dove avrebbero messo il loro pattume, 2 dove avrebbero mandato i loro mariti per la passeggiata quotidiana coi loro bei sacchettini di plastica non biodegradabile da smaltire raccolti negli anni? Alle riunioni di quartiere in cui qualche volontario armato, è proprio il caso di dirlo, di buona volontà, cercava di spiegare dove andavano questo e quello, c’erano andati in pochi. La moglie di Commestini glielo voleva impedire, dicendogli che si sarebbero accorti che lui non capiva niente, e lo avrebbero preso in giro, ma quando Gargoglia le ha sussurrato “Ma signora Cornelia lo lasci uscire, parleremo io e Bussi….” cedette, ricordando all’improvviso che non avrebbe avuto il marito tra i piedi per un po’. Cosa fecero i tre alla riunione di quartiere nessuno lo seppe mai perchè di quella riunione non si è saputo più nulla. Le buone massaie si rifiutavano di tenere in casa i rifiuti ed ogni giorno li eliminavano, sicchè i bidoncini si sono subito riempiti, contornati da altri sacchetti appoggiati con eleganza sul pavimento del Blumen. Quando Cimiteri è tornato da una serata esoterica dove aveva bevuto parecchio sakè e si è visto una pantegana frugare tra i cassonetti non ha creduto ai suoi occhi. La situazione è suscettibile di evoluzioni; nel frattempo qualche giorno dopo l’inizio della raccolta, Diego, tornando dal lavoro uscendo dalla stazione, ha intercettato Commestini che vagava con un sacchetto dei soliti alla ricerca di un bidone. Due sere dopo i carabinieri han telefonato a casa sua per dire alla moglie Cornelia, che si godeva il programma preferito a quiz, che il suo coniuge si era perso. Quando l’uomo si è potuto sfogare nell’androne con un piccolo drappello di coinquilini, ha riferito che, ogni giorno, all’imbrunire, vaga per la città in cerca dei vecchi bidoni ma che ormai si deve spostare al largo perchè la differenziata, come un virus, ha aggiunto Cimiteri, si sta allargando a macchia d’olio! Gargoglia a quel punto, che ha capito quale era il vero problema dell’amico, gli ha dato una pacca sulla spalla dicendogli “A tua moglie ci pensiamo noi”. Qualcuno del gruppo si è chiesto cosa volesse davvero dirgli.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...