Ma cosa è successo? Riflessioni sul lavorìo di alcuni cervelli…

Punto interrogativoI fatti: la madre della prostituta sedicenne ha semplicemente detto a sua difesa “pensavo che spacciasse cocaina”.
La madre di una bambina che fa sfilate per mini miss ha detto “Non si è giudicati solo per l’ apparenza, conta anche il modo di sfilare”.
Pensierino: cosa sta succedendo nel cervello di queste due madri? O, forse, sarebbe meglio chiederci cosa successe di irreversibile, ahiloro e ahinoi! Queste donne han dato una risposta sobria, naturale, sincera, stupita ad una perplessità/domanda su un  problema che per loro non esiste e che qualcuno, birichino, surrettiziamente, ha posto loro. Esse, di fronte alle perplessità degli altri, ci mettono della buona volontà per capire e temo si sforzino davvero nel farlo. Allo scattare del tempo per la risposta al giornalista di turno, il loro cervello gira come il cerchiolino sul computer quando fai un doppio clic: quando si ferma appare una risposta. È quella e basta. La stessa che ricevetti da una signora che chiedeva insistentemente un appuntamento in un orario improbabile, troppo giovane, le risposi “Ma signora, almeno il tempo di un panino!”,  lei, serafica con gli occhioni sbarrati, mi ha risposto “Ma io non mangio!”.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...