Commestini impara a dire “No!” 1

keep-calm-and-just-say-noIl tutto è nato quando Commestini ha avuto l’ultima crisi di nervi, era nell’androne, dove ci si riunisce per la frescura naturale dovuta ad una areazione perfetta ed al fatto che siamo ad un livello sotto strada; la di lui consorte dal pianerottolo lo ha chiamato per una incombenza e lui, appoggiando un braccio sulla spalla di Gargoglia, si è messo a urlare “ma perchè non sono mai capace di dirle di no?”
“Perchè ti ha stregato!” gli risponde Gargoglia
“Ma che stregato…dici?”
“Ovvio, se no come si capisce che fai sempre quello che non vuoi fare e che vuole farti fare lei?”
“Con lei non riesco mai a decidere niente, adesso non mi chiede neanche più, fa lei e poi dice che me lo aveva detto, così mi da pure del rimbambito e anche lì io non dico niente”
“Senti, cerca di reagire, poi mi dici come è andata, io intanto vado a chiedere a chi so io”
Non erano neanche passate un paio d’ore che Commestini, sempre più inquieto, percorreva l’androne con le braccia dietro la schiena, che Gargoglia gli proponeva quello che era riuscito a carpire dalla signorina Esmeralda.
“Allora, sta bene attento, sono riuscito a farmi dire solo sta roba, mi ha detto che non mi dice altro perchè vorrebbe fare un corso a pagamento, ma per ora mi ha scucito che devi resistere quando lei ti dice robe tipo “mi aspettavo altro da te” o “se dici così tu mi fai del male” te le devi far scivolare addosso, capisci, non la devi ascoltare, come Ulisse con le sirene!..sì non so chi è e mi fa specie che creda alle sirene, ma tant’è che ha detto così e tu cerca di darle retta”
In effetti l’entusiasmo di Gargoglia lo aveva spinto ben oltre l’obiettivo: paragonare la Cornelia Maruzzella a una sirena era quanto di più inverosimile si potesse immaginare.

Due giorni dopo l’uomo di nuovo vagava in preda a foschi pensieri e allo sguardo interrogativo della Marticola sbottò con un “Ma come faccio? Ero deciso a dirle che doveva andare lei a portare la pattumiera perchè non me la sentivo, ma, quando stavo per dirglielo, lei mi ha portato il gelato, quello che piace a me, sa quello col pistacchio, la mandorla e la cipolla, ma un filino appena…l’ho mangiato e dopo ho fatto quello che voleva lei!”. Esmeralda Sviluppo, l’interpellata, che, nel frattempo, si era fermata alle sue spalle  facendolo sussultare, gli dice “Ma non ci siamo proprio, signor Commestini! Lei non può vendersi per un gelato!” Lui si gira di botto e, come riprendendo una conversazione interrotta, con un fil di voce dice “Ma dovevo mangiarlo, me l’avrebbe tirato addosso, poi era quello che piace a me e lei aveva pensato a me…e…e….come facevo a quel punto a dirle di no?”
“Non voglio più sentire ste giustificazioni signor Commestini! Il signor Gargoglia mi ha parlato tanto affettuosamente di lei, è un uomo veramente preoccupato per lei e noi non possiamo deluderlo, vero?”
“Ma certo signorina Esmeralda, mi scusi signora maestra Esmeralda Sviluppo io..non volevo…”
“Tipico comportamento passivo” gli risponde lei guardando la Marticola che scuote la testa.
“Ho deciso, su sollecitazione di molti, che, dalla prossima settimana terrò lezioni di as-ser-ti-vi-tà! Credo che lei dovrebbe essere il primo della lista degli iscritti” poi, rivolgendosi alla Marticola come se fosse la sua segretaria “Apporrete un foglio in bacheca con l’elenco degli iscritti predisposto per il nome in stampatello, il numero di telefono e la firma, grazie” poi girò sui tacchi a cubo e si diresse verso il giardino col naso all’insù.
Mentre la Marticola, appoggiata allo spazzolone, annuiva a metà tra lo stupito e l’efficiente, Commestini restò a guardarla mentre si allontanava volgendogli le spalle e per un attimo, ma solo un attimo, gli ricordò la sua adorata Maruzzella.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...