Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo: la recensione di Quarta di copertina

copertina Silenziosamente

Ringrazio Chiara del blog Quarta di copertina per la bella recensione che pubblico qui di seguito.
Potete leggere l’originale al seguente link.

Ambientato in un prossimo futuro, quando sul pianeta si attende un cataclisma fatale per la terra e i suoi abitanti.
Nonostante le drastiche notizie annunciate dai media, ci sono persone fra le quali Giorgio che non si rassegnano a rinunciare a vivere la propria vita.
Il protagonista, Giorgio appunto, decide che la sua situazione familiare ormai si è fatta stretta per lui, è arrivato il momento di prendere in mano se stesso e le sue responsabilità per poter assaporare quella dolce ebrezza che solamente una libertà accompagnata da un impegno di vita in prima persona possono dargli.
Lettura piacevolissima, con punte di ironia notevole, molto ben caratterizzati i personaggi ognuno dei quali rappresenta una tessera indispensabile alla costruzione di questa costruzione perfettamente in equilibrio fra il serio e il faceto.
Le pagine scorrono una dopo l’altra donandoci sensazioni profonde e leggere al tempo stesso.
Al termine della lettura ci si rende conto di quanto Gina, Tina, il vecchio Padre, Pegy, già ci manchino con la loro innegabile simpatia.
Ce la farà il nostro Giorgio? Quale speranza per la sopravvivenza della terra?
Le risposte all’interno del racconto di Enrica, buona lettura.

Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo: la recensione di Sololibri.net

copertina SilenziosamentePotete leggere la recensione originale su Sololibri.net

Il luogo e il tempo di questo libro non sono specificati nel libro e questo mi ha fatto immaginare la storia ambientata oggi e nella mia città. Un meteorite incombe sul nostro pianeta e la distruzione appare imminente. Ognuno la vive a proprio modo: c’è chi rassegnato attende la propria fine, c’è chi cerca di fare finta di nulla e c’è chi cerca una qualsiasi soluzione di salvezza. E poi c’è Giorgio, un adolescente il cui problema principale al momento non è l’arrivo del meteorite che distruggerà ogni cosa, ma la sua vita familiare, con una madre che vive all’ombra di un padre violento e arrogante. Nella mente di Giorgio comincia a prendere forma l’idea di andarsene di casa e scomparire nel nulla: quella che vive non è “vita”. Così decide di andarsene di casa e il destino si mostra generoso con lui. Come per magia, lasciando la sua casa d’origine e i drammi familiari, tutto sembra prendere la giusta piega: trova infatti nello stesso luogo, sia un lavoro da dog sitter sia una casa in cui abitare. E così entrerà a far parte di un mondo bizzarro e abitato da persone umane e “buone”. Mentre leggevo avevo la sensazione che due sorelle migliori di Gina e Tina Baldi e di loro padre non potessero esistere per Giorgio, come se loro l’avessero aspettato da tempo e quasi impazienti di aspettare l’avessero accolto nella loro famiglia in modo naturale e semplice. Anche se la famiglia Baldi è tutto tranne naturale: sorelle stravaganti e con passati misteriosi, un padre a dir poco bizzarro e un cane che sembra avere un rapporto preferenziale con Giorgio. Tutti questi ingredienti catapultano Giorgio in rocambolesche avventure ai limiti del reale, dove incontrerà anche una amica, Viola, una adolescente con un rapporto difficile con la propria madre. Il nostro protagonista riesce finalmente a vivere quell’adolescenza e quella quotidianità familiari che fino a poco tempo prima non sapeva nemmeno esistessero. Il tutto nella cornice di un mondo che sembra essere arrivato agli sgoccioli, la cui fine incombe.

Libro stravagante, ironico, a suo modo coinvolgente. Mi ha colpito molto la voglia di cambiare e di riscatto di Giorgio, ma soprattutto l’aver realizzato di essere riuscito nella sua piccola grande impresa.

“Provò anche orgoglio, perché sentiva di avercela fatta, era ora di pretendere ciò che non aveva mai avuto, adesso che aveva sperimentato la possibilità di essere amato.”

Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo: la recensione di Critica Letteraria

Potete leggere la recensione originale su Critica Letteraria.

“Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo”: la fantascienza poetica e ironica di Enrica Corradini

Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo, titolo ispirato ad un principio espresso nell’antico Libro del Sigillo del Cuore, segna l’esordio di Enrica M. Corradini nel mondo dell’ebook.

Se vogliamo essere precisi e inserire questo romanzo in un genere ben definito, potremmo collocarlo tra la fantascienza e la storia di formazione. Una fantascienza però che assomiglia terribilmente alla realtà. Siamo sulla Terra, in un anno non ben precisato che pare fratello di gemello di questo 2012 appena concluso. L’umanità attende l’inesorabile fine del pianeta provocata dal terribile impatto con l’asteroide più grande dal tempo dei dinosauri. Questione di mesi e del nostro corpo celeste non resterà nulla.

Nelle città, governate dalla Multipotenza Mondiale, enormi pannelli con il conto alla rovescia ricordano giorno e notte quanto manca all’impatto. Così è inevitabile che la popolazione si prepari all’impatto: chi con rassegnazione, chi cercando di organizzarsi per sopravvirere, chi con scetticismo o fatalismo. Ma la vita, nonostante tutto, continua coi problemi di sempre e se negli asettici quartieri per bene “la fine del mondo” è uno degli argomenti che tiene banco maggiormente, chi vive nelle zone dormitorio-discarica, enormi quartieri fatiscenti invasi dal degrado e dalla spazzatura, le priorità sono ben altre.
In questo scenario si dipana la vicenda di Giorgio, diciottenne, alla disperata ricerca di una via di fuga dal padre violento e da una madre indifferente.  Il ragazzo decide di andarsene di casa, cercare un lavoro qualsiasi che gli permetta di terminare l’ultimo anno delle superiori e almeno vivere in pace gli ultimi mesi prima della fine del mondo. Mette a punto un piano grazie al quale riesce a fare perdere le proprie tracce ai genitori. Ora è necessario trovare un lavoro part time e un tetto sulla testa, ma grazie ad un colpo di fortuna viene assunto come dog-sitter dalle stravaganti signorine Gina e Tina Baldi che, assieme al loro ancor più stravagante e vecchissimo padre, lo accolgono nella propria casa come un figlio. Inizia così per Giorgio una nuova vita condita di episodi surreali: l’amicizia con Viola, che soffre per un rapporto difficile con la propria madre, la consapevolezza di cosa significa realmente vivere in una famiglia, la possibilità di godersi l’adolescenza serena che fino ad allora gli era stata negata. Ma i mesi passano e l’asteroide si avvicina…

Enrica M. Corradini racconta una storia dolce-amara, drammatica e buffa allo stesso tempo, con un tocco di surreale svagatezza che la rende magica e speciale. Che insegna a sdrammatizzare, a sorridere pure quando ci si sente impotenti di fronte ad eventi più grandi di noi. Perché prendere la vita con ironia e alimentare con levità i nostri sogni credendoci fino in fondo sono le uniche armi che abbiamo per sopravvivere ad un mondo sempre più folle che si sta precipitando a rotta di collo verso la deflagrazione finale. E anche negli ultimi istanti, quando ormai pare tutto perduto, è il nostro sogno, la fiammella che continua ad ardere nel cuore, che potrebbe dar vita ad un nuovo inizio.

Com’è nato Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo

copertina Silenziosamente

Non tutti, naturalmente, ma molti di noi sono influenzati dalle scadenze. Le scadenze delle tasse, per esempio, a volte possono irritare, soprattutto quelli che le pagano, e anche volentieri, sperando di trovarne un ritorno di orgoglio nei servizi; le scadenze dei compleanni che a volte ci allietano (quelle degli altri) a volte ci rattristano (magari le nostre), le ricorrenze di nascite, morti, ecc. di personaggi famosi che ci fanno sentire intelligenti e colti, le scadenze stagionali che ci fanno dire che le stagioni non sono più come quelle di una volta e se chiedi come erano quelle di una volta ti rispondono cose inverosimili tipo a marzo andavamo a piedi scalzi sull’erba… Ma la scadenza più curiosa l’ho letta su un quotidiano nella pagina scientifica. Per l’anno 2035 è prevista la possibilità di rischio di impatto di un enorme meteorite sul nostro (si fa per dire) pianeta. La notizia per me è forte, nasce da studi e calcoli estremamente precisi, non si tratta di una profezia come quella del 21/12/2012. La cosa curiosa è stata il fatto che il romanzo nella versione inglese è nato al mondo proprio il 21/12/2012: ecco il felice miscuglio di certezze e incertezze, di ragione e follia che domina la nostra esistenza e che io, personalmente adoro. Da questa notizia è nata l’idea di scrivere il romanzo visionario “Silenziosamnte al mattino spicca il tuo volo”. Immaginare cosa sarebbe potuto succedere in un periodo precedente la data prevista; nel 2035 saranno più precisi e ci diranno forse anche i giorni probabili di impatto. Ho provato a immaginare come avremmo affrontato la cosa, come varie categorie di persone avrebbero affrontato la cosa. Contemporaneamente, in quel periodo stavo rileggendo un’opera meravigliosa che è “Il segreto del fiore d’oro” di T’ai I Chin Hua Tsung Chih col commento di Richard Wilhelm sul testo originale e il commento di C. G. Jung. Il testo rivela che occorre mettere mano al lavoro sull’essere e non perdere la giusta via e, per fare questo, si deve mettere in movimento la luce interiore per poi fissarla e così, cristallizzandosi, essa costituisce il nostro corpo spirituale naturale. Per questo si cita il “Libro del Sigillo del Cuore” quando dice “Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo”, esso ti insegna a volare e a rinascere. Tutti i mutamenti della coscienza spirituale dipendono dal cuore. Cosa c’era di meglio di questo felice connubio tra un mondo che sta per andare in rovina, le tante energie potenti racchiuse in un adolescente i cui genitori han perso i contatti con il loro obiettivo, persone che sbarcano il lunario ogni giorno, rischiando, quasi come se in qualsiasi momento stesse per accadere un disastro? Forse la via del cuore è anche quella giusta per salvarci dal meteorite?…

English edition per Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo

Enrica Maria Corradini _ Silently in the morningIl 21/12/2012 mentre una parte dell’umanità attendeva timorosa che si compisse la profezia dei Maya e l’altra continuava imperterrita a farsi i fatti propri, ha visto la luce l’edizione in lingua inglese di Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo.

Silently in the morning thou filiest upward ha anche un blog dedicato ai lettori di lingua inglese.
Questo è il link.

Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo – La recensione di Libri e Recensioni

Un asteroide sta per mettere fine all’esistenza umana. Cosa si fa in questi casi? Si cerca di sfruttare i pochi giorni ancora da vivere, godendo al massimo di ogni cosa? Si ignora il tutto, convinti che non accadrà nulla e che si tratti dell’ennesima esagerazione dei media? Ci si fa prendere dal panico, cercando impossibili soluzioni per sopravvivere?
In questo romanzo delicato e surreale, a metà strada tra il fantasy, la fantascienza e la dura realtà, l’autrice ci fa riflettere su quanto sia importante trovar se stessi e la propria strada, ma soprattutto su quanto conti avere accanto persone che – a prescindere da ciò che siamo e da quanto accade tutto intorno – ci accettino, regalandoci quei momenti di calore e di serenità che la famiglia e l’amicizia dovrebbero sempre avere come fondamento.
Una storia strana, particolare, quasi onirica, in cui le vere protagoniste sono forse le sorelle Baldi, con quella loro capacità di essere casa per chi ha bisogno di un luogo in cui ritrovarsi e di occhi in cui riflettersi, per imparare a conoscersi e scoprire il proprio valore.
Ecco allora che Giorgio e Viola – con le loro storie difficili e intrise di sofferenza e sopportazione – sono solo due delle tante persone alla ricerca di sé, di un motivo per vivere, di una giornata piacevole in cui sorridere, chiacchierare, passeggiare, semplicemente vivere…
Un cane un po’ viziato ma tanto tenero, un guardiano misterioso, uno strano uccello, un lago che sembra celar tante risposte, sono gli elementi che l’autrice mescola in questo romanzo che è quasi una favola, una finestra aperta sul domani e che l’asteroide arrivi o meno.. è davvero poi così importante scoprirlo ora?
(Maria Guidi)

Potete leggere la versione originale nel sito di Libri e Recensioni

Silenziosamente al mattino: la recensione di Libertà di parola

Potete leggere la recensione originale sul blog Libertà di parola

[…] Se vogliamo che tutto rimanga com’è, bisogna che tutto cambi. (G. Tomasi di Lampedusa)

Un viaggio alla ricerca della serenità. Un’isola felice, che è la casa di due attempate signorine e il loro vecchio padre, in mezzo a un mondo caotico, fatto di contraddizioni, maltrattamenti, situazioni di insostenibile disagio. In questa casa approderanno Giorgio e Viola, quasi in fuga dalle loro vite che minacciano di annientarli. Un cane dal capriccioso, umano carattere, un altro cane scomparso, forse annegato, forse solo nascosto. E poi ancora un giovane gufo, un misterioso, grande uccello e un ancora più misterioso guardiano che, in passato, è stato praticante in uno studio legale.
La previsione del passaggio di un meteorite che minaccia di distruggere la Terra, la necessità di purificarsi passando attraverso una discarica putrescente.
Andrà tutto alla deriva oppure tutto si sistemerà? L’unico modo per scoprirlo è tuffarsi di notte nelle gelide acque del lago, oppure attendere il passaggio del meteorite e verificare se, per effetto della collisione, la Terra si spaccherà in due, liberando il drago verde prigioniero al centro.
Comunque vadano le cose, l’isola in cui è nascosta la nostra serenità non è una casa, o nessun altro luogo facilmente raggiungibile. O forse sì. Nel senso che, forse, trovare noi stessi può essere più semplice di quanto si creda. Posto che non ci siano acque infestate da attraversare.

Silenziosamente al mattino: la recensione di Scrivere è vivere

Iniziano ad arrivare le prime recensioni al mio romanzo Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo.
Questa che segue è stata pubblicata nel blog Scrivere e vivere.

In un’epoca non ben precisata che assomiglia molto al nostro XXI secolo, l’umanità attende l’inesorabile fine del pianeta: un enorme asteroide travolgerà la Terra nel giro di pochi mesi. Grandi pannelli con il conto alla rivescia sono disseminati per le città, sinistro memento alla prossimità dell’impatto distruttivo. C’è chi vive l’attesa con rassegnazione, chi con filosofico distacco, chi si affanna a cercare una via di fuga. Per il giovane Giorgio, però, la disgrazia incombente è un’altra: la quotidiana convivenza con un padre violento e una madre succube del coniuge che gli avvelenano la vita. Così prende una decisione: andarsene di casa, cercare un lavoro qualsiasi che gli permetta di terminare l’ultimo anno delle superiori e dare una svolta alla propria esistenza, anche se pare che – a causa dell’asteroide – non durerà a lungo. Con uno stratagemma riesce a lasciare casa sua e fare perdere le proprie tracce ai genitori. E grazie ad un colpo di fortuna trova contemporaneamente un lavoro come dog sitter e un tetto sulla testa: viene infatti accolto come un figlio a casa delle stravaganti signorine Gina e Tina Baldi e del loro ancor più stravagante e vecchissimo padre. Tra una vicenda surreale e l’altra, Giorgio incontra la stralunata Viola – che porta nell’anima i segni di un rapporto sbagliato con la propria madre – scopre cosa significa realmente vivere in una famiglia, impara il valore dell’amicizia e riprende finalmente a respirare, a vivere l’adolescenza serena che fino ad allora gli era stata negata. Ma l’arrivo dell’asteroide si fa sempre più prossimo e occorre
capire da che parte stare: coi rassegnati, i gaudenti o coloro che non si arrendono al destino.
Enrica M. Corradini racconta una storia dolce-amara, a tratti intensa, a tratti divertente, con un tocco di surreale svagatezza che la rende magica e speciale. Che insegna a sdrammatizzare, a sorridere pure quando ci si sente impotenti di fronte ad eventi più grandi di noi. Perchè prendere la vita con ironia e alimentare con levità i nostri sogni credendoci fino in fondo sono le uniche armi che abbiamo per sopravvivere ad un mondo
sempre più folle che si sta precipitando a rotta di collo verso la deflagrazione finale. E anche negli ultimi istanti, quando ormai pare tutto perduto, è il nostro sogno, la fiammella che continua ad ardere nel cuore, che potrebbe dar vita ad un nuovo inizio.
Piccola postilla per i più curiosi: il titolo suggestivo “Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo” , come spiega l’autrice, è un principio espresso nell’antico Libro del Sigillo del Cuore.

Silenziosamente al mattino: gli store dove trovare l’ebook

Ogni tanto un post di servizio è necessario. Quindi interrompo il racconto delle avventure del mio incredibile condominio e la pubblicazione delle recensioni ai libri che mi hanno più colpito per ricordare che l’ebook di Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo è acqustabile su Apple Store e nei seguenti bookstore:

Kindle Store di Amazon
Ultima Books
Libreria Rizzoli
bol.it
Bookrepublic
Ebookizzati
Webster
Mrebook
Omniabuk
Libreriauniversitaria.it
LaFeltrinelli
DEAstore
Hoepli  
University
Excalibooks
Cubolibri
Ebookgratis
Ebookvanilla
Ecstore
Libreriafaidate
Ibs
Ebook
Kobobooks
Libramente
Mediaworld
Sanpaolostore
Thefirstclub