Concorso di poesia Haiku

InstagramCapture_7abb851e-8c28-44dc-8041-22fecf7d6f65

L’esperienza del piccolo concorso di poesia dorsale lanciato su questo blog è stata stimolante e divertente. Perciò ho pensato di lanciare un nuovo concorso dedicato agli haiku.
Lo haiku è una forma di poesia nata e diffusa in Giappone dal XVII secolo: si tratta di componimenti molto brevi, di solito composti da tre versi a loro volta formati da 17 sillabe. In teoria le sillabe dovrebbero essere così distribuite: cinque nel primo verso, sette nel secondo, ancora cinque nel terzo e ultimo verso.
Volete leggere un esempio? Ecco un haiku che ho pubblicato qui nel blog.
Lancio quindi un nuova sfida:
1) dovete rispettare i parametri dell’haiku che vi ho appena descritto
2) il tema delle poesie è libero
3) chiunque può partecipare e inviare la propria poesia
Inviate i vostri haiku a silenziosamentealmattino@gmail.com entro il 17 maggio 2015.
Il 25 maggio 2015 pubblicherò il nome del vincitore che sarà scelto da me personalmente e si aggiudicherà in premio i miei libri in formato ebook Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo e Pieno di Luna.

Annunci

Foglietto Illustrativo

41Sw6cYTdOL

Sono un tranquillante.
Agisco in casa,
funziono in ufficio,
affronto gli esami,
mi presento all’udienza,
incollo con cura le tazze rotte –
devi solo prendermi,
farmi sciogliere sotto la lingua,
devi solo mandarmi giù
con un sorso d’acqua.

So come trattare l’infelicità,
come sopportare una cattiva notizia,
ridurre l’ingiustizia,
rischiare l’assenza di Dio,
scegliere un bel cappellino da lutto.
Che cosa aspetti –
fidati della pietà chimica.

Sei un uomo (una donna) ancora giovane,
dovresti sistemarti in qualche modo.
Chi ha detto
che la vita va vissuta con coraggio?

Consegnami il tuo abisso –
lo imbottirò di sonno.
Mi sarai grato (grata)
per la caduta in piedi.

Vendimi la tua anima.
Un altro acquirente non capiterà.

Un altro diavolo non c’è più.

Wislawa Szymborska, Ogni caso, 2003

 

Ancora due poesie dorsali di Giovanna

Il concorso è terminato ma qualche lettore ci ha preso gusto e continuano ad arrivare poesie dorsali. Mandatele pure che le pubblicherò volentieri!

Oggi due poesie di Giovanna (coadiuvata da Enzo), la vincitrice del concorso.

Tracce di memoria

IMG-20150110-WA0010
 Se chiudo gli occhi
meraviglie lontane
una canzone quasi dimenticata

Intenso come un ricordo verso l’infinito..
..Biglietto, Signorina?

 

 ***
Storia della bambina perduta
20150124_175833-1-1-1

 Non puoi dimenticare
inconfessabili segreti
cose che nessuno sa

Qualunque cosa accada
io non ho paura

“Sottomissione” di Michel Houellebecq – recensione

sottomissione

Che dire, l’uscita di questo libro sembrerebbe essere stata studiata a tavolino da un navigato editore, ma non è stato così. La vita ha dettato i tempi. “Sottomissione” narra della vita insipiente di un docente universitario, Francois, che vive annidato nel suo appartamento arroccato nel cuore di Parigi, impregnato di quella cultura “alta” che lo distanzia dagli umani, grande esperto di Huysmans che nella maturità si convertì al cattolicesimo. Annoiato e sarcastico, sa guardare a sé con un atteggiamento antropologico, impegnato nell’ossessiva cura del soddisfacimento delle sue necessità primarie. Le elezioni alla presidenza della repubblica francese smaschereranno le carte e la sua nazione, di antica tradizione libertaria, si troverà a fare delle “scelte” apparentemente incomprensibili, ma che vedremo, strada facendo, sempre più giustificabili man mano che il nuovo potere si insinuerà nella coscienza liquida di ciascuno, alla ricerca di un benessere “tranquillo” e non più ideale. Ciascuno, sottomettendosi, giustificherà così la sua sopravvivenza. Questo decadentismo post-tutto è un aspetto che, ci piaccia o no, dobbiamo guardare e col quale dobbiamo confrontarci: di fronte a certe prese di potere colme di violento e folle vigore giovanile una società ammalata non può ribellarsi e non può farlo semplicemente perchè sta morendo. I “valori” per cui dovrebbe combattere si sono annacquati, solo quando scoppia l’aggressività esasperata ed omicida, qualcosa si risveglia in alcune coscienze, ma è come la fiamma di un cerino. Una società esangue che non sa più offrire ideali ai suoi giovani non può che annullarsi, schiacciata da quella stessa forza vigorosa ma anche folle che ha in seno e che non ha saputo coltivare, schiacciata dalla sua stupidità, cieca di fronte alle enormi risorse di una gioventù potente anche solo della sua stessa forza biologica. Tutto ciò è semplicemente tragico, ma è. Nel piccolo delle nostre coscienze, nel grande della sensibilità di una nazione non siamo in grado di trovare un significato che non sia il mero sopravvivere, e avendo rinunciato al resto, non potremo che sottometterci.
Un romanzo che non può non farci pensare, oggetto di varie critiche, sia dal punto di vista contenutistico che letterario, non è contro l’Islam, è contro di noi,  flebili forze irrimediabilmente perdute. Da leggere!

“Sottomissione” di Michel Houellebecq

 

 

La vincitrice del concorso di poesia dorsale!

Cari lettori, è venuto il momento di proclamare il vincitore del nostro piccolo concorso di poesia dorsale. Innanzitutto vi ringrazio per le interessanti poesie che avete inviato. Credo sia difficile scegliere il vincitore, ho trovato tutte le poesie belle nella loro essenza.
Ma devo pur scegliere un vincitore, quindi premio “Libera il cuore” di Giovanna perché è un invito gioioso a non avere paura ad essere noi stessi, perché la cosa più bella è diventare chi si è!
Invierò a Giovanna i due ebook di Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo e Pieno di luna. E buona lettura!
Questa esperienza della poesia dorsale mi è piaciuta molto, perciò se volete continuare ad inviare le vostre creazioni, le pubblicherò volentieri!

Ecco la poesia vincitrice!

Libera il cuore
al di là della paura,
oltre il rancore
Che bello essere noi!
Di tutte le ricchezze
il regalo più grande

giovannadorsale

Concorso di poesia dorsale – Le poesie di Ornella

Ricordo che lunedì prossimo 26 gennaio annuncerò la poesia vincitrice del concorso di poesia dorsale!
Intanto godetevi le poesie di Ornella.

Tempo d’estate

Tempo d’estate
un altro giro di giostra
al paese dei libri
che ci faccio qui?

dorsale 1

*****

L’amica geniale

L’amica geniale
la donna abitata
strane creature
ai piedi degli alberi

dorsale 2

*****

Viaggiatore solitario

Viaggiatore solitario
in fuga
solo andata
dove la terra finisce

dorsale 3

*****

Sulla collina nera

Sulla collina nera
l’ombra del vento
un paese di temporali
e di primule
ogni cosa è illuminata
come pietre nel fiume

dorsale 4

*****

Capricci del destino

Capricci del destino
durante
l’ultimo inverno
il tuo posto è vuoto
un giorno questo dolore ti sarà utile

dorsale 5

Concorso di poesia dorsale – Le poesie di Donatella

Sono arrivate tantissime poesie dorsali! Ricordo che la poesia vincitrice sarà scelta il 26 gennaio.
Ecco a voi le poesie di Donatella!

Amici assoluti

Amici assoluti
tre camere a Manhattan
niente sesso in città
lo diciamo a Liddy?
non dirlo a nessuno

Amici asssoluti

 

*****

La neve era sporca

La neve era sporca
il giorno in cui camminammo sulla luna
l’impronta dell’angelo
l’odore del sangue
le anime morte
il cielo dentro

La neve era sporca

*****

Ricordi

Ricordi, Emanuela
le isole incantate
la spiaggia
il tempo passato fuori
il sonno del crepuscolo
la fine dell’estate
un amore
il piacere
l’arte della gioia

Ricordi

*****

Un uomo

Un uomo
un uomo solo
tempo di imparare
l’arte di ascoltare i battiti del cuore

Un uomo

*****

Luci nella notte

Luci nella notte
una donna s’allontana
una donna spezzata
alla deriva
venere lesa
niente canzoni d’amore
né qui né altrove

Luci nella notte

*****

I giorni dell’amore

I giorni dell’amore e della guerra
la guerra del basilico
l’amore fatale
i giorni dell’abbandono

I giorni dell'amore

*****

Follia

Follia
questa specie d’amore
bruciante segreto
la promessa dell’alba
pazzia
l’idea di perderti

Follia

Concorso di poesia dorsale – La poesia di Chiara

Dopo la pausa natalizia si riprende con il concorso di poesia dorsale! Vi rinfresco un po’ la memoria:

1) potete utilizzare qualunque tipo di libro per comporre la vostra poesia

2) il tema delle poesie è libero

3) chiunque può partecipare e inviare la propria poesia

Inviate le vostre poesie a silenziosamentealmattino@gmail.com, entro il 10 gennaio. Siccome ne continuano ad arrivare, ho posticipato la premiazione al 26 gennaio.
Ricordate che il vincitore, scelto da me personalmente si aggiudicherà in premio i miei libri in formato ebook Silenziosamente al mattino spicca il tuo volo e Pieno di Luna.

Ma ora la poesia di Chiara!!

Viaggio:

002

 

Quando sbocciano i papaveri
trasformare la mente,
…..stupori e tremori.

Un Viaggio senza fine,
con la penna nello zaino,
dove comincia l’oriente.